Cavalcata S. Giuseppe

Donnalucata – weekend che precede il 19 marzo 

Scicli – week end seguente

”Tradizionale Cavalcata di San Giuseppe a Donnalucata, rievocazione della fuga in Egitto della Sacra Famiglia. Lungo le strade della borgata marinara di Donnalucata sfileranno cavalli con delle meravigliose bardature realizzate con fiori (viola ciocca). L’atmosfera è alquanto lucente e festosa grazie ai magnifici colori dei manti e ai falò, i pagghiari ri San Giuseppe, che si uniscono alla gioia e all’accoglienza del popolo donnalucatese.

Le strade della cittadina sono animate dai giochi di luce delle luminarie e da numerosi mercatini che consentono di gustare i prodotti tipici del territorio.

La festa ha inizio il sabato con la sfilata dei cavalli bardati e l’accensione dei tradizionali falò, che si esegue al passaggio della Sacra Famiglia (che precede la cavalcata).
 
La domenica si inizia nella mattinata con la Santa Messa solenne e la sfilata dei carretti siciliani seguiti dai cavalli bardati lungo le vie della cittadina….”

174

Madonna delle Milizie

Scicli – Ultimo sabato di Maggio – Patrimonio immateriale UNESCO dal 2011.

La Festa della Madonna a Cavallo o Battaglia delle Milizie si svolge generalmente l’ultimo sabato del mese di maggio durante il quale si venerano ancora oggi un dipinto settecentesco e una statua che raffigura la Vergine con spada in pugno e corazza addosso, su un bianco cavallo rampante bardato a guerra.
In occasione della festa è possibile assaggiare le Teste di Turco, particolari dolci sciclitani.

La ricorrenza è una delle più sentite dagli sciclitani e rappresenta la vittoria dei Normanni sui Saraceni che si fa risalire all’anno 1091 per opera di Ruggero d’Altavilla, conclusasi con la liberazione di Scicli dal dominio saraceno. Si narra che la battaglia finale fu vinta dai Cristiani per l’intercessione della Vergine Maria scesa su un bianco cavallo a difesa di Scicli…

Il momento più atteso è la rappresentazione della moresca, il sabato, in cui vengono ricostruiti i luoghi della battaglia e dove attori in costume d’epoca, ripercorrono i momenti salienti fino all’intervento della Vergine Santa che libera la città dall’assedio straniero.

La Festa delle Milizie è nota in tutto il mondo per essere l’unica manifestazione in cui si commemora la discesa della Vergine a cavallo, che, armata di spada, salvò gli sciclitani dalle incursioni saracene.

Gioia a Scicli - Copia

”L’ uomu vivu” la Pasqua di Scicli

Scicli – Pasqua

 ‘U Gioia, la festa di Pasqua a Scicli è una delle celebrazioni pasquali più belle della Sicilia.

”La Festa dell’Uomo Vivo, processione del Cristo risorto, chiamato affettuosamente Gioia. Al culmine della Settimana Santa, il giorno di Pasqua viene festeggiata la Resurrezione di Cristo – detto l’Uomo Vivo – al grido di Gioia, da cui per antonomasia il ‘u Gioia (con l’articolo al maschile)…

Verso le ore undici dalla chiesa di Santa Maria la Nova esce la processione del Venerabile, cioè del SS. Sacramento. La coda del corteo processionale non è ancora uscita dalla chiesa quando un numerosissimo gruppo di giovani s’impossessa della statua del Cristo Risorto. Sollevando energicamente ala massima altezza le aste della portantina con le braccia levate, i giovani gridano ripetutamente tutti insieme: Gioia! Gioia! Gioia!
 
Ha così inizio un rito orgiastico affascinante e sublime. Per più di un’ora, dentro la chiesa, i giovani, a brevi e regolari intervalli, continuano a sollevare la statua, sbilanciandola lateralmente, in avanti, indietro, gridando sempre in coro: Gioia! Gioia! Gioia! È impressionante ciò che succede. Si celebra chiaramente un rituale erotico fortemente marcato. Per rendersene conto, basta guardare in viso e nei movimenti i giovani di Scicli, che sprizzano gioia e vitalità da tutti i pori. Essi improvvisano, giocano, si urtano, ridono con intima e totale partecipazione….”
100x140_orizzontale_2

La Sagra della Seppia

Donnalucata – legata alla Cavalcata di San Giuseppe

”Tradizionale Sagra della Seppia (Gusto Mare Nero) nel porticciolo di Donnalucata cambia nome ma mantiene la caratteristica bontà!  Un’ottima occasione per gustare la seppia cucinata in tanti modi diversi. L’antico porticciolo di Donnalucata diventa teatro della gastronomia del borgo marinaro dove si potranno gustare in diversi modi le seppie appena pescate nella sua più totale genuità.
 
Si scaldano i fornelli per preparare piatti che hanno l’odore del mare. La seppia, è la protagonista di una delle feste più suggestive dell’isola, con degustazioni di piatti a base di seppia. Un menù ricco di gusto, solo ed esclusivamente a base di seppia, cucinata in diversi modi: arancina, pasta, da contorno e da seconda portata, dalle preziose mani di pescatori e chef…”
scicli-taranta-sicily-fest-foto-medialive

Taranta Sicily festival

Scicli – Agosto

L’evento Taranta Sicily Fest, ha l’obiettivo di promuovere la musica popolare nel suo complesso, con particolare riguardo per la musica popolare del sud Italia. Il target di riferimento è quello degli amanti della cultura popolare manifestata in tutte le sue forme, appartenenti a tutte le fasce d’età.
Dopo il successo della scorse edizioni, che hanno registrato complessivamente la presenza di oltre diecimila persone provenienti da tutta la Sicilia, si rinnova l’appuntamento con uno degli eventi estivi più attesi, per riscoprire Scicli come nuova capitale della taranta per i tanti che arriveranno da ogni parte della Sicilia.
Ritmo, musica e voglia d’estate: siete pronti a lasciarvi pizzicare?..”